• 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg
  • 5.jpg
  • 6.jpg
  • 7.jpg
  • Deutsch
  • Italiano

Prossimo evento:

Riapertura in 4° generazione
tschamin schwaige Riapertura al 1° giugno

Contattate ci


Malga Ciamin - Tschamin Schwaige
Lavina Bianca 16
39050 Tires (Alto Adige)
www.tschaminschwaige.com
Part.IVA: IT01736040211



+39 0471 642010
+39 349 0694535

info@tschaminschwaige.com


Doves siamo

route planner

libro degli ospiti

La Malga Ciamin su Facebook

Il nostro Ristorante rusticale all' inizio del Parco Naturale Sciliar

Storia

Anton Raffeiner (foto in fondo a destra) era il proprietario della segheria "Steger" (una segheria di tipo veneziano che funziona con la forza dell' aqua). Suo figlio, anche Anton ha ereditato la segheria e cominciava nel 1960 con la sua moglie Anna a vendere prodotti della produzione propria: latte, formaggio, speck, patate, succhi di frutta agli escursionisti. A quel tempo l' edificio nel quale sta la Malga Ciamin d' oggi, era un fienile dove si depositavano legno e fieno per le mucche. L' ospitazione della gente aveva luogo nella segheria.

Foto Säge und Anton Raffeiner

Piú tardi il fienile veniva trasformato nel piano di sopra in un ristorante e si costruiva anche una terrazza per gli ospiti; la cucina stava ancora nella segheria vicina. 1971 Anna e Antoncedevano alla figlia Brunhilde la Malga Ciamin, il fienile veniva trasformato in locale per i clienti, la cucina trasferita nello stesso edificio. 1988 il comune di Tires assume la segheria e la trasformava in un museo. Dal 1998 la figlia di Brunhilde, Sibylle, con le sue figlie Jasmin e Nadin si tiene la responsabilitá della Malga Ciamin.

Oggi giorno sono giá cinque generazioni che lavorano nella Malga Ciamin e che creano un futuro sostenibile e orientato alla natura.

Il nostro Team 


Das Tschamin Schwaige Team






Mama
(Sibylle Unterweger)


Jass
(Jasmin Unterweger)


Ninni
(Nadin Pattis)
 


Roman Gajan
(Clown Brufold)
 


Vladimir Krizik
(Chefkoch, Küchenleiter)


Romy und Martin


Lea Bauer


Simon Frei
(Pizzaiolo)
 
unescotiersalpinenaturpark